Intervista ad Althea, Jasmine e Tito B: il Nostro BergamoSex

Althea, raccontami: come avete vissuto questo BergamoSex 2019 voi della Valery Vita?
Noi della Valery Vita Production abbiamo fatto le cose modo nostro: era stato stabilito che un certo tipo di spettacoli non potevano essere fatti…beh, noi ce ne siamo fregati dei divieti perché siamo fatti così…avevamo lo stand fuori, ed è capitato che più di qualcuno usciva dalla manifestazione che si svolgeva dentro per venire al nostro stand, che in certi momenti era letteralmente preso d’assalto e non era nemmeno grandissimo, per cui si faceva fatica anche a muoversi!

L’interesse complessivo che avete avuto dunque è stato alto…
Le nostre aspettative erano buone, ma devo dire che abbiamo dominato la fiera.

La costante delle esibizioni della fiera era dunque molto diversa dal vostro approccio?
C’erano sì i grandi nomi, a parte qualcuna però lo show era poco più che uno strip tease.

Per quanto riguarda te nello specifico, che impressioni hai avuto?
Questa era la mia prima fiera con la Valery Vita Production, ed ho potuto constatare di avere proprio dei ‘seguaci’ più che dei fan, persone pienamente nel nostro stile insomma, con magliette e tatuaggi a tema!

Tu non avevi mai partecipato ai precedenti BergamoSex?
Per scelta mia avevo deciso in passato di non partecipare. Io ho sempre detto: a questa manifestazione parteciperò quando avrò modo di sconvolgerla, entrando dalla porta principale. A chi mi chiedeva: ‘ma tu come mai non vai al BergamoSex, perché vanno tutte e tu no?’ io ho sempre risposto ‘Io non sono tutte…io sono io! Non mi va di essere solo una prezzemolina in un mazzo di prezzemolo!’ Per cui quando mi è stato proposto da Valery di ‘spaccare il BergamoSex’ ho pensato: ‘Ecco il mio passpartù dalla porta principale’! Insomma, volevo qualcosa che restasse: non la solita esibizione sul palco, qualche applauso, poi gli autografi e via…volevo andare con qualcosa di forte, qualcosa che lasciasse il segno.

Quindi è innegabile che ci fosse una grande differenza fra voi e il resto della fiera, insomma…
Si, noi siamo diversi nel look, nel modo di porsi, nel modo di parlare…siamo noi: non seguiamo un copione, un cliché.

In altre parole, siete autentici. E da questa autenticità molti saranno stati incuriositi…
Sicuramente. Magari molti pur conoscendo Valery Vita come pornostar forse non avevano visto i film, per cui sanno cos’è la Valery Vita Production ma non c’hanno mai sbattuto il naso. Poi per me il calcio al perbenismo è stato veramente il massimo…ti dico questo perché quando ero là ho ricevuto svariate proposte da gente del settore per girare dei film. Come sai, però, io lavoro in lesbo e non in etero: al che mi è stato fatto notare ‘Ma perchè non vuoi girare in etero??? Tu nei tuoi film fai ben peggio!’ Io ho ribattuto ‘Considerando che nei miei film io non scopo, come mai un mio video ti scandalizza più di una che scopa???’ Per me il messaggio è stato questo: l’aver dato a gente del settore l’impressione che quello che facciamo noi della Valery Vita nei nostri film è ‘più forte del sesso’.

Una ‘rivoluzione’ del concetto di ‘Hard’ diciamo…
Si, perché se qualcuno con una grande esperienza da regista nel settore pensa che quello che fai tu è ‘peggiore del porno’, e tu nei film non scopi neanche, il messaggio è chiaro…

Per cui diciamo che quello che fate voi della Pornoblasphemy viene recepito come ‘più pesante’ del porno comunemente inteso: si tratta di due concetti diversi…
Si, un nuovo modo di intendere l’hard. Soprattutto per il mio personaggio, tra l’altro sono anche in nomination per un premio, candidata come ‘miglior attrice emergente’ agli Italian Porn Awards. Chissà…magari potrebbe aprirsi anche una nuova concezione, una nuova era per le attrici del settore che non dovrebbero per forza fare una doppia, tripla, quadrupla o quintupla!

Altro punto di forza è stato, direi, la vostra compattezza, il vostro fare gruppo…
Una cosa da non tralasciare è appunto il team affiatato che siamo: noi non stiamo lì come mercenari a dire ‘ok, adesso faccio il mio e vado a casa’…no: noi siamo una squadra, ci sosteniamo l’un l’altro, ci promuoviamo a vicenda, come sai ognuno ha la sua specialità: Jasmine e Tito B hanno il loro tipo di spettacolo, io il mio, Valery e Trip il loro show…ognuno con la sua particolarità.

Queste specificità sono state evidenziate nei vari spettacoli che avete proposto, appunto…
Si certo. Ad esempio lo squirting di Valery e Jasmine è stato potentissimo – Jasmine praticamente è una fontana!, io invece ho la particolarità di sfilarmi delle cose con i piedi, Valery e Trip hanno la loro maestosità indiscutibile…ed abbiamo una fortissima intesa d’insieme.

Anche l’atteggiamento tenuto con il pubblico mi è sembrato molto ‘solare’…
Si molto ‘friendly’ diciamo. Li abbiamo coinvolti, conosciuti, invitati per le foto…

Questa è stata una vostra particolare prerogativa – l’essere così disponibili, intendo – per come ti sei resa conto tu?
Beh, io dentro non ci sono capitata, perché eravamo talmente pieni di gente che c’era davvero pochissimo tempo tra uno spettacolo e l’altro. Non ho carpito l’atmosfera che c’era dentro insomma, però come ti dicevo più di qualcuno usciva…e veniva da noi.

Qualche osservazione sull’affluenza di pubblico possiamo farla?
Nella Domenica di quest’anno c’è stata molta più gente rispetto alle Domeniche delle edizioni precedenti: così mi è stato detto. Noi in effetti siamo andati avanti oltre l’una di notte. C’è stato invece un bell’episodio Sabato, che penso la dica lunga…Sabato sera, quando dentro hanno finito gli show, la manifestazione tecnicamente doveva chiudere. Noi invece eravamo ancora in piena attività, con la gente che si fermava a notte inoltrata al nostro stand e non se ne voleva andare! Se non avessimo ‘chiuso’, insomma, il BergamoSex non finiva più 🙂

BERGAMOSEX SECONDO JASMINE E TITO B

Com’è stata la vostra esperienza alla fiera, vi ritenete soddisfatti dei 3 giorni allo stand?
È stata un esperienza straordinaria, sopratutto perché nello stand di Valery Vita c’era il vero porno blasfemo, a differenza della fiera del balletto degli altri.

La risposta del pubblico per la Valery Vita Production e nei vostri confronti è andata secondo le vostre aspettative o le ha addirittura superate?
Indubbiamente abbiamo notato che il pubblico era estasiato! Sapevamo di fare qualcosa fuori dalle righe e di forte, ma il pubblico è stato fantastico e travolgente! Io e Tito sapevamo di poter contare su un team straordinario con la Valery Vita Production e il successo di pubblico ha sicuramente superato le nostre aspettative!

Qual’e stato il momento top della manifestazione per quanto vi riguarda?  Quello che insomma ricorderete con più piacere?
Ogni istante è stato un emozione…vogliamo precisare una cosa…per noi essere lì è stato godimento vero, trasgressione pura e l’essere noi stessi peccatori! Noi lì abbiamo goduto davvero!

Siete abitualmente frequentatori di fiere di settore? Se si, vi è possibile fare un confronto con eventuali vostre esperienze precedenti?
A dir la verità siamo stati l’anno scorso al BergamoSex come visitatori per la prima volta. Valery Vita e Trip Conte quest’anno ci hanno voluti con loro e per noi era tutto nuovo…che dire, fantastico!!

In definitiva: qual’e stata la marcia in più del team di Valery per il BergamoSex?
Non crediamo si possa parlare di marcia in più. Noi avevamo tutto in più rispetto agli altri, e questo è stato ripagato dal successo che abbiamo avuto 🙂 … e poi che dire, seguiteci, perché a breve ci sarà molto di più 🙂

Taggato con: