Amandha Fox: calendario 2020 all’insegna dell’Impegno sociale e ambientale

In questi anni la Venere Polacca ha più volte dimostrato quanto i suoi nudi possano risultare scomodi ai politicanti proprio attraverso la realizzazione dei calendari. Al grido: “NO AD UN’ALTRA ILVA” questa volta la star del cinema a luci rosse sta protestando contro la gestione del piano rifiuti adottato dalla Giunta della Regione Puglia guidata da Michele Emiliano, la quale ha “autorizzato” contro il parere dei cittadini la costruzione di un impianto di compostaggio nel territorio di Pulsano (Taranto).
Sempre attenta alle tematiche ambientali e sociali (nel 2011 ingaggiò una battaglia a colpi di nudo contro la famiglia Riva all’epoca proprietaria dell’Ilva di Taranto) per realizzare questa ennesima battaglia si è avvalsa del supporto economico del Wellcum FKK (una Casa Chiusa sita in Austria al confine con l’Italia, a 8 km da Tarvisio in provincia di Udine). Sia lo staff del Wellcum che la stessa Amandha Fox hanno deciso che i proventi del maxi calendario 2020 saranno interamente devoluti in beneficenza all’Unità di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto recentemente intitolato a Nadia Toffa (la nota conduttrice televisiva inviata del programma televisivo di Italia 1 Le Iene morta l’estate scorsa).
“Ho scelto di usare il mio corpo per due cause nobili – ha tuonato la bella Amandha – Sono molto contenta che grazie al supporto della società che gestisce il Wellcum la mia iniziativa è diventata realtà”. I 14 scatti (2 copertine e 12 mesi) di questo calendario 2020 sono stati realizzati grazie al lavoro di tre fotografi pugliesi: Wilson Gomes e Vincenzo Dell’Atti di Taranto, nonché del salentino Gigi Samueli che sono stati coadiuvati dall’Hairdesigner and make up by Angelo Labriola di Taranto. Ancora una volta il nudo di Amandha sostiene le istanze dei cittadini pulsanesi che non vogliono la costruzione dell’impianto di compostaggio. Ai posteri l’ardua sentenza.
Taranto, lì 20.11.2019 Ufficio Stampa Amandha Fox

Taggato con: