Intervista ad Angela Gritti

Che cos’è una vera Artista dell’intrattenimento per adulti? E’, a mio avviso, una donna indiscutibilmente bella e affascinante, che al suo sex appeal e alla sua carica erotica unisce un’umanità ed una simpatia altrettanto spiccata nei rapporti con coloro che la seguono. Stando così le cose non c’è dubbio che Angela Gritti sia una ‘vera Artista’. Si, perché è capace di aggiungere alla gradevolezza della sua figura un’attitudine sorridente, calorosa, espansiva…in un parola – che a lei senz’altro piacerà molto – ’simpatica’.
La conversazione con lei è assolutamente piacevole, Angela ama raccontarsi in maniera amichevole e senza suscitare certi ’timori reverenziali’ che invece molte sue colleghe amano creare nei fan, trattandoli quasi a mo’ di sudditi. Tutt’altro: la nostra ha l’esperienza, la consapevolezza e il savoir faire giusto per capire che un’Artista, una vera Artista di questo settore la si riconosce anche per la semplicità e la socievolezza con cui si pone nei confronti degli altri. Questo ancor più considerando che stiamo parlando di una pornostar ‘iconica’, di quelle che la carriera se la son costruita con professionalità a fianco di veri professionisti. Ringrazio dunque Angela Gritti dal momento che sono rimasto pienamente soddisfatto dall’intervista che segue: è per avere dialoghi come questi che ho dato vita al sito che state leggendo.

Angela raccontami qualcosa sui tuoi inizi: come ti sei avvicinata al mondo dell’adult entertainment?
Parto dall’inizio dicendoti che io sono maestra di sci, per cui non sapevo assolutamente nulla di questo ambiente: quando si è ‘sportivi’ sai com’è, si pensa alla propria attività, alla sera si è stanchi e si pensa ad andare a letto presto…poi a me e mio marito è venuto in mente l’idea di andare in qualche locale: dovevamo andare a vedere un’amica che si esibiva in un locale a Brescia, quando ero lì il proprietario del locale mi ha notato pensando che io facessi già lap dance. Gli spiegai che invece ero solamente lì a guardare lo show, al che lui mi diede il bigliettino di un impresario consigliandomi di pensarci su: se poteva andarmi di intraprendere questo lavoro lo avrei chiamato. E così ho fatto: dopo averci pensato un po’ su l’ho chiamato ed è così che ho iniziato ad avere delle date. A fare lap dance da sexystar ho iniziato così, ecco.

L’attività di pornostar invece comincia nel periodo 2005/6, se non erro…
Esatto. Ricordo che una volta ho incontrato nel camerino di un locale Milly D’Abbraccio: tra una battuta e l’altra parlammo della possibilità di fare qualche film al di là della lap dance, per cui mi misi in contatto con Marzio Tangeri, con cui ho girato il mio secondo film. Il primo invece l’ho fatto con la CentoxCento di Alex Magni, l’abbiam girato a Vicenza. Successivamente sono andata a Berlino in occasione della fiera del Venus per incontrare Silvio Bandinelli ed Andy Casanova: parlando con Silvio al suo stand ci siamo subito trovati d’accordo ed abbiamo cominciato a lavorare nel giro di qualche settimana.

Per cui in quell’occasione sei passata dal set amatoriale dei primi film al contesto professionale di Pigitalia, per la precisione…
Questo passaggio l’ho vissuto con molta tranquillità. Ovviamente ho trovato delle differenze nel girare in un set professionale, c’è tutto un altro impatto insomma. Io ho girato volentieri sia con Andy che con Silvio, e i risultati commerciali dei film son sempre stati ottimi. Una curiosità: io e mio marito abbiamo anche un negozio di idraulica, ed uno dei primi film che ho fatto per la regia di Andy si intitola proprio ‘L’Idraulico’! Ed ha avuto un tale successo di vendite che poi è stato girato anche ‘Il ritorno dell’idraulico’, stavolta con Valentina Canali…

Quindi ti sei avvicinata alla Showtime di Silvio che è diventata la tua produzione di riferimento, direi…
Sono rimasta con Bandinelli e Casanova perché mi sono sempre trovata bene con entrambi. Si trattava di film di qualità che giravamo in tre giorni, con scene di trama…ricordo ad esempio ‘La casta’ con Elena Grimaldi, ‘L’odore dei soldi’, alcuni con Michelle Ferrari (‘Nero familiare’ e ‘Ritratto di famiglia in un interno’, entrambi di Andy). C’è stata una volta in cui, sempre con il consenso di Silvio, ero stata richiesta dalla Private: con questa produzione ho girato quindi due scene a Milano…

…scene che son poi diventate parte di un film in cui vediamo anche Antonella Del Lago, Stella Foliero e Valentine Demy…
Bravissimo. Se ricordo bene il titolo è ‘Italian Mamas’ con noi italiane appunto. Anche in questo caso il film è andato molto bene.

Con gli attori dunque i rapporti son sempre stati ottimi?
Certo, io ho sempre avuto un’intesa ottima con tutti e questo sentimento è stato ricambiato. Mi dicevano: ‘Angela, oltre che simpatica sei anche una donna calda!’ e questo è importantissimo per il maschio, perché sai, girare con una che è un po’ freddina può essere un problema…

Lo stop ai film invece lo hai dato qualche anno dopo, nel 2011. Com’è che ti sei fermata?
Eravamo un po’ tutte in un periodo di crisi, ed è stato quello che mi ha invogliato a fermarmi. Del resto mi son detta: ‘ne ho fatti tanti, la carriera è solida ed i locali mi chiamano sempre’.

Nel frattempo hai continuato gli spettacoli a tempo pieno…
Si, questo ancora tutt’oggi in cui continuo ad avere diverse date. Rispetto alle altre artiste con cui ho cominciato io proseguo a fare spettacoli e sono presente nei locali tutte le settimane!

Per cui ti sposti ancora con piacere per gli show?
Sempre. Ho mio marito che mi accompagna e che mi supporta da sempre in questa mia attività…

Attività a cui recentemente si è aggiunta anche quella delle dirette cam su livesofia, giusto?
Esatto, abbiamo iniziato la collaborazione col sito di Valeria Curtis da quest’anno ed è subito andata molto bene…

Mi pare che la diretta che hai fatto qualche settimana fa sia andata davvero forte, infatti.
E’ stato un successo: mi hanno chiamato in molti, una bella soddisfazione per me. Del resto io son come mi senti: una persona molto solare, mi piace parlare con la gente sia nel caso delle chiamate via cam che nei locali, ed è per quello che vengo apprezzata, per la mia simpatia diciamo. Tra l’altro, sai una volta quando facevo ‘Sexy Bar’?

Il programma televisivo di Corrado Fumagalli, certo…
Venni premiata come ‘la più amata dagli italiani’, la più simpatica ecco.

Un riconoscimento dovuto alla tua disponibilità appunto, un valore aggiunto che al giorno d’oggi non sempre si trova nel tuo settore.
E’ una caratteristica che ci vuole, soprattutto oggi che, coi tempi in cui viviamo, la gente non ha voglia di muoversi per vedere solo il solito spettacolo. Per cui l’essere spigliata, simpatica, il parlare col pubblico, il mostrarsi sorridente giova e ti premia. Altra cosa che amo è lo scendere dal palco, l’andare in mezzo alla gente: non rimango seduta in un divanetto in disparte, piuttosto mi alzo, vado in giro a salutare. anche perché non sono gli uomini che vengono da te, sei tu a dover andare da loro!

E quest’ultima frase dovrebbe essere scritta nel camerino di ogni artista, direi 🙂
Infatti tutti me lo dicono: ‘sei brava a pensarla in questo modo qua’! Nei locali in cui vado a fare gli spettacoli mi piace poi fare amicizia con le ragazze che ci lavorano: anche in questo caso mi è stato fatto notare che sono una delle poche a farlo, che è raro vedere un’artista comportarsi in modo amichevole e confidenziale con loro – oggi sono quasi tutte rumene, mentre una volta c’erano molte ungheresi e ceche. E’ successo anche ieri sera ad esempio (29 Novembre, nda) che ero a Ferrara…secondo me creare un rapporto piacevole e ‘simpatico’ rende migliore il lavoro durante la serata. Questa sera invece sarò al Kiss di Vicenza, diciamo che ‘giocherò in casa’…

Un calendario fitto di appuntamenti insomma, in cui non manca neppure la fiera italiana più prestigiosa…
Il BergamoSex, certo: io lì son sempre ospite. Essendo la fiera più importante qua da noi ti dà molta visibilità. Una volta c’era il famoso MiSex…io son sempre andata anche lì ed è in quel contesto che sono stata lanciata. Poi, venendo a mancare stand e produttori, purtroppo è andata a finire.

Parlando di qualità dei locali possiamo trovare una continuità con la situazione di una volta?
Ci son sempre alcuni locali di grande qualità. Come ti dicevo prima, ieri ero all’Armony Lap Dance di Ferrara: la proprietaria lo gestisce da 30 anni ed è un locale in cui a suo tempo andava Moana Pozzi, per dire. In generale per quanto riguarda l’affluenza non siamo più ai livelli di allora, ma c’è sempre una buona quantità di pubblico.

Insomma, i locali ‘storici’ gestiti bene reggono sempre e comunque…
Bravo. Comunque anche con Andy dicevamo che l’attività di cam che abbiamo cominciato a fare è valida, perché magari alcune persone possono preferire restare a casa e guardarti da lì anziché andare al locale: alla fine vedi quello che vedresti nello show. Poi c’è anche il fattore distanza da mettere in conto. Ad ogni modo io il mio ‘giretto’ di fans ce l’ho e lo mantengo!

Poter contare su un pubblico fedele che ti conosce e ti apprezza è importante e sempre più difficile: è un po’ un riconoscimento alla tua carriera…
Da sempre curo molto il mio aspetto fisico e questo si vede tutt’oggi. Presto attenzione al mantenermi bene: non bevo, non fumo, faccio vita sana. Vado spesso a camminare qua ad Asiago, in montagna, e vado a letto presto nelle serate in cui non faccio spettacoli. Il risultato si può vederlo nelle foto, ed è molto apprezzato 🙂
Tra l’altro in vista della stagione sciistica ho anche cominciato ad andare in palestra: il periodo in cui ti prepari per andare a sciare si chiama appunto ‘presciistica’.

Per cui possiamo definirti un tipo ‘da montagna’?
Si esatto. siamo un paese di settemila abitanti e credimi, all’inizio con la mia carriera è stata un po’ dura. Sai com’è, ti criticano e ti parlano dietro…ad esempio nel periodo delle mie prime comparsate nei locali, poi dopo quando ho cominciato a fare i film non ti dico. Magari accadeva che quando passavo ridevano o mi indicavano, non è che sei in città. Adesso invece è cambiato tutto: col passare del tempo la gente ha cominciato ad apprezzarmi, e pensa: addirittura la gente veniva in negozio a chiedermi se avevo i DVD coi miei film per acquistarli!

E quindi ti dovevi tenere una scorta di DVD nel negozio di idraulica!
Si, tant’è che ne ordinavo tantissimi a Silvio in base alle richieste che avevo in negozio, e lui mi diceva: ‘Angela, ma quanti ne vendi!?’ (ride) questa cosa l’ho raccontata anche nel 2010 in occasione di un’intervista a Milano per Matrix – all’epoca lo conduceva Alessio Vinci – e anche la giornalista si mise a ridere, infatti…

Il paese, si sa, non perdona: prima ti addita, poi ti elogia. Chiaramente oggi la figura della pornostar è stata ampiamente sdoganata…
Basta guardare la televisione…comunque ti dico, col mio carattere ’simpatico’ io le persone le ho sempre salutate anche se poi non mi guardavano.

Grazie a questo tuo modo gioviale di comportarti e a questo tuo stile, dunque, non ti sei mai tirata indietro di fronte ai comportamenti meschini degli altri…
Addirittura ti dirò che qualche signora o signorina è venuta in negozio chiedendo direttamente consigli a me riguardo al rapporto col marito o col fidanzato insomma…’tu che sei pornostar – mi dicono – dammi qualche consiglio!’ Questo mi ha fatto piacere, son cose che ti fanno sentire anche orgogliosa!

Poi anche il fatto di essere interpellata con rispetto da altre donne è cosa gratificante. Parlavamo prima anche dell’appoggio ricevuto da tuo marito…
Esatto, quello vale molto. A questo proposito tante mie colleghe mi hanno detto ‘sei una mosca bianca’ perché non tutte sono andate avanti con una persona accanto. Sono una delle poche che ha proseguito con lo stesso compagno: ancora oggi mi accompagna lui alle serate ed è stimato e apprezzato dalle altre mie amiche e colleghe. Con lui tutto è stato condiviso insieme fin dall’inizio: non essendo mai stato geloso mi disse ’se vuoi provare ok, poi vedi se la cosa ti piace’.

Magari se ti fossi trovata da sola avresti smesso prima. Oppure avresti avuto dei ripensamenti, com’è accaduto ad altre…
Esatto, mi ritengo fortunata per averlo sempre con me.

Arriviamo ad oggi: presto uscirà ‘A letto con Zia’, un tuo nuovo film per la regia di Andy, che arriva dopo molti anni in cui, come s’è già detto, non stavi più girando…
Il tutto è nato incontrando Andy al BergamoSex quest’anno. Lui mi ha proposto l’idea di un nuovo film, convinto del fatto che potesse avere successo e ricevere attenzione: del resto in molti mi hanno chiesto, anche via messaggio, se e quando avrei girato ancora. Per cui son stata felice di accettare.

E senz’altro ne riparleremo…per quanto riguarda invece il capitolo social cosa mi dici?
Mi trovo molto bene coi miei social: ho account ufficiali su Instagram e Facebook, in entrambi i casi con un grosso seguito! Li aggiorno spesso per quanto riguarda il mio lavoro, quindi foto e calendario degli spettacoli.

Tornando agli spettacoli, ti gestisci da sola o ti appoggi a qualche agenzia?
Da qualche anno mi appoggio alla Fantasy Studio Agency, mentre prima lavoravo con la Metateam. Qualche data poi me la gestisco io direttamente con i proprietari del locale.

Quindi riassumendo, ti troviamo impegnata settimanalmente nei giorni di Venerdì e Sabato…
…e anche il Mercoledì in un club privè a Padova. Inoltre ogni due mesi ho date nei locali milanesi di Corrado Fumagalli, con cui c’è da sempre un ottimo rapporto.

Per quanto riguarda le prossime dirette cam su livesofia, invece?
La prossima diretta che farò molto volentieri è programmata per Lunedì 20 Gennaio 2020, poi tornerò il 20 Aprile e il 18 Maggio!

Segui Angela su Facebook https://www.facebook.com/angelagrittiofficial/
…ecco il suo account Instagram https://www.instagram.com/angela_gritti_/

Filmografia di Angela Gritti sul sito IAFD (Internet Adult Film Database)

Taggato con: