Intervista A Margot Trans

Margot, mi racconti come hai iniziato a fare la camgirl?
Tutto è successo per pura casualità, visto che prima mi occupavo di altro – tra le altre cose, cubista in discoteca. Ho iniziato lo scorso 15 Marzo 2020 dopo averne parlato anche con alcune amiche. In precedenza, il settore cam l’avevo sottovalutato non conoscendolo molto, ma devo dirti la verità: mi sono trovata bene e mi diverto a tutt’oggi.

Com’è la ‘Margot Trans’ presente su Mondocamgirls?
Mi piace essere ‘camaleontica’: le richieste degli utenti sono tante e spesso diverse tra loro, per cui fare cam ti permette di variare molto.

L’esibizionismo virtuale insomma ti si addice…
Si perchè esibizionista lo sono di mio. Ad esempio curo tutti i giorni la mia pagina Instagram che ha più di 40000 followers, per dirti…fare cam ha assecondato ed accentuato questo aspetto del mio modo di essere.

La tipologia di show che ti piace fare e che ti vengono più spesso richiesti quali sono?
Come ti dicevo sono versatile sotto quest’aspetto. Mi piace il bdsm e, più in generale, sessualmente parlando amo essere ‘passiva’. Ad esempio un mio show si chiama ‘Escalation Dildo’, in cui uso dei dildo via via sempre più grandi per le penetrazioni. Diciamo che sono un tipo molto ‘anale’, mi piace troppo! 🙂

Molto carino questo fatto della tua ‘analità’! Altri show?
Molto richiesti sono anche quelli con venuta finale. Poi i giochi di ruolo con i vari travestimenti: infermiera, dottoressa eccetera. Devo dirti che, in generale, lavoro molto più sugli show che sui video…

Video comunque vedo che ne hai molti…
Certo, li faccio anche personalizzati. Tra le due cose preferisco gli show perchè mi piace il contatto diretto con la persona che ho davanti, la trasmissione immediata di emozioni. Oltre al fatto che amo molto improvvisare percependo le reazioni di chi sta dall’altra parte dello schermo. Tutte cose che, capisci bene, il video non ti può dare: diciamo che lo trovo una cosa un po’ più fredda.

Forse la piacevolezza del contatto diretto con la gente è una caratteristica che ti sei portata dietro dai tuoi lavori precedenti…
Diciamo che credo nella ‘carnalità’ dell’interagire con una persona, mettiamo così. A questo riguardo ho fatto e faccio come camgirl anche degli show di coppia, sia lesbo con altre mie colleghe che con schiavi. Gli show di coppia funzionano anche trans-trans: ad esempio ne faccio di solito con una mia amica trans molto attiva e dominante, mentre io sono quella ‘sottomessa’, ruolo che mi è più calzante.

Riesci comunque a dominare?
Si, una cosa non esclude l’altra. Secondo me molto dipende da cosa riesce a trasmettermi la persona che ho davanti.

Parlando di camgirls trans, è un settore in cui ti sei inserita subito bene direi: per quanto riguarda la piattaforma in cui hai la tua pagina sei sempre molto operativa…
Non sono collegata tutto quanto il giorno, ma riesco a posizionarmi sempre bene tra le modelle di Mondocam. Per cui, essendo relativamente nuova rispetto ad altre, non posso davvero lamentarmi.

Questa attività l’hai cominciata in periodo di pandemia, ma come mi hai detto ci hai trovato delle soddisfazioni. Pensi di mandarla avanti anche nel momento in cui tutto tornerà ad essere più ‘tranquillo’, con le varie riaperture dei locali?
Penso che continuerò perchè è un’attività che mi diverte. Certo, quando riapriranno i locali potrò tornare a fare dei fine settimana, ma non abbandonerò le cam: quella virtuale è una dimensione che, se fatta in un certo modo, può essere comunque gratificante. L’importante è che tutto non diventi freddo e asettico. Ecco perchè preferisco il rapporto diretto one-to-one, mentre in molti altri siti di cam alla fine non sai con chi hai a che fare e devi stare lì presente tutto il giorno ad aspettare richieste di show in privato.

Insomma questa impostazione specifica di fare cam l’hai trovata migliore…
Senz’altro, il lavoro quest’anno c’è stato e mi ha aiutato molto. Tieni conto che tutte le attività che svolgevo prima hanno chiuso: locali, club privè, palestre, tutto fermo…

Per quanto riguarda produzioni operanti nel mondo dell’hard, invece?
Non ho fatto nulla da quel punto di vista tranne qualcosa su Pornhub, attività in cui per adesso mi sono fermata.

Tra le pratiche che non fai hai specificato la blasfemia…
No sono credente, per cui non riesco a farla. Il mio ragionamento è questo: se non ci credi insulti il nulla, se ci credi e bestemmi sai che la pagherai dopo, quindi in entrambi i casi la trovo senza senso.

Parliamo un po’ di te sul piano personale. Quali sono le cose che ti piace fare ed i tuoi hobby?
Sono salutista e tengo molto al mio benessere fisico. Poi amo davvero molto leggere. Mi piace viaggiare così come la musica – anzi, mi dilettavo anche a suonare…in linea generale sono curiosa e amo sperimentare: ecco perchè prima ti dicevo che anche nelle cam sono ben disposta verso cose nuove e diverse, magari riuscendo a stupire la persona che ho davanti facendo qualcosa di più di quello che mi ha chiesto.

Il tuo intimo percorso legato all’essere trans com’è stato accolto dalle persone a te vicine?
Purtroppo non ho trovato vicinanza da parte della mia famiglia, per cui cambiando città mi sono piano piano rifatta una mia vita. Amici ne ho tantissimi, di ogni genere e tipo: credo che se ti sai comportare nel modo corretto alla fine raccogli quanto di buono hai seminato. Quanto alla sfera sentimentale, posso dirti che l’ultima persona per me importante sapeva che facevo la camgirl e mi ha accettata così. E’ stato un anno molto travagliato per via della distanza, questo si – purtroppo certe situazioni minano la stabilità della coppia, a mio parere. Però sono riuscita a coinvolgerlo anche in un mio show di coppia! Posso aggiungere di aver avuto in passato anche delle storie con donne, lesbiche nello specifico, in cui loro rivestivano la parte attiva. Io mi sono approcciata sempre al femminile, anche mentalmente parlando.

Questo perchè ti sei sempre sentita donna, insomma…
Certo. Una banalità: quando cammino per strada mi vesto sempre in modo semplice e sono molto acqua e sapone, eppure nessuno hai mai messo in discussione la mia femminilità. Io mi sento donna, ho affrontato il passaggio di identità con tempi e modi regolari stando attenta a tutti gli aspetti e seguita dagli specialisti del caso, spero di completarlo al più presto. L’erotismo, per dirti, l’ho sempre vissuto da un punto di vista femminile.

Desideri e aspirazioni?
Quello di farmi una famiglia. Forse ho avvertito molto una grande mancanza della mia e vorrei trovare il modo di costruirmela in maniera molto stabile e regolare.

Pregi e difetti? Cominciamo dai primi: sentendoti parlare potrei dire determinazione, decisione…e poi?
Mi ritengo molto dolce, pacifica e chiacchierona…allegra, ecco. Una cosa che posso dirti è che sono più dura verso me stessa che non verso gli altri: so darmi delle regole precise da rispettare.

Passando ai difetti?
Tantissimi (ride)! Più che altro, quando qualcuno vorrebbe obbligarmi a fare cose per forza. Ad esempio l’eccessiva gelosia, quella morbosa da domande tipo ‘dove sei?’ ‘Cosa fai?’ ecco, quella non la sopporto. Io sono una persona molto seria negli impegni che prendo, credimi. I miei spazi li devo avere, perchè so di rigare dritta senza che nessuno stia lì a controllarmi. Questo vale sia per i rapporti sentimentali che per le amicizie, che non devono essere eccessivamente morbose. Fondamentalmente mi piace cavarmela un po’ da sola, forse perchè sono stata abituata così…per cui il ‘fai questo, fai quello’ con me non può funzionare.

Margot Trans ha la sua pagina da camgirl qui https://margottrans.mondocamgirls.com/
Il suo account Twitter https://twitter.com/MargotTrans
Il suo account Instagram https://www.instagram.com/margot15.3/
Il suo account Onlyfans https://onlyfans.com/margottrans

Taggato con: