Intervista Alla Camgirl Sofia Trans

Cominciamo tornando indietro nel tempo, al tuo debutto in cam. Qual è stato il motivo per cui hai deciso di cimentarti nel camming e quali erano le tue sensazioni iniziali?
Ho iniziato molto giovane nel lontano 2013, quasi per gioco. Sentivo uno strano e violento desiderio di vanità, volevo che il mio viso e il mio corpo fossero riconosciuti e riconducibili a qualcosa di tangibile e reale, come IL SESSO appunto. Il mio esordio su MondoCamGirl fu subito grandioso, dopo nemmeno 10 giorni dall’iscrizione fui eletta camgirl della settimana (sono stata prima trans ad ottenere questo primato) e di li le cose sono sempre andate bene.

Sei una camgirl nota da diversi anni. Come ha cambiato la tua vita questa attività – se l’ha cambiata, ovviamente?
Fare la camgirl è un vero e proprio lavoro, talvolta può essere stressante ma, per quanto mi riguarda, mi permette di lavorare poco e guadagnare bene. Che è – in definitiva- un po’ la mia filosofia di vita.

Nello specifico, tu le cam le ritieni un lavoro o una passione che porti avanti e ti accompagna ma che potresti, un giorno, interrompere per qualche motivo?
Cosa ci riserverà il futuro purtroppo non ci è dato a sapere, ma a dispetto di qualche trepidazione, credo che continuerò su questa strada. Talvolta mi sembra di essere già penetrata nello strato di stile che più si adatta ad una camgirl: sesso e psiche. E lo strato che ho raggiunto fino ad adesso credo sia tra i più appassionanti e promettenti.

Le peculiarità che ti contraddistinguono in una diretta, ovvero i tuoi punti di forza: quali sono, cosa c’è che ti rende diversa dalle altre?
Io posso parlare solo ed esclusivamente per me stessa, come sono o come lavorano le mie colleghe onestamente non mi interessa. Ai miei clienti, oltre alle notevoli misure che madre natura mi ha gentilmente regalato, piace molto il mio volto etereo e delicato. Il mix tra innocenza e perversione che metto nei miei show è l’unione  dell’estremo candore con l’estrema sconcezza. Un mix letale.

Fare la camgirl ed avere a che fare spesso con performance erotiche virtuali ha influenzato la tua sessualità nel quotidiano? Chessò, qualche fantasia in più o altro? 
Assolutamente no, io sto online veramente pochissime ore durante il giorno (e non tutti i giorni), amo ritagliarmi dei momenti solo per me, lontani dal web. Il lavoro è bello se non se ne diventa schiavi, e per mia fortuna non è così. Quando mi collego è perchè ho veramente voglia; voglia di farmi guardare, di godere, di fare la porca e di vivere tutte le infinite sfaccettature psicofisiche che questo splendido lavoro ti può dare

Che tipo di show ti eccitano di più e quali sono invece quelli più richiesti?
Lo show masturbazione e lo show di dominazione sono i miei preferiti e i più richiesti. Show anal (con dildo) nonostante sia molto richiesto IO non lo faccio, come ho specificato prima faccio solo ciò che mi fa davvero godere. 

Dal punto di vista economico fare la camgirl in Italia ha una sua convenienza, in base alla tua esperienza? Ti ritieni ‘arrivata’ da questo punto di vista?
TI rispondo con una semplice frase: IO lavoro poco MA guadagno tanto. Meglio di così…:)

In termini di soddisfazione professionale invece, quali risultati hai raggiunto?
Su MondoCamGirls sono da anni la prima trans in classifica e, per fortuna, riesco a mantenermi altissima anche nella classifica generale. Poi sono una delle camgirl che nel 2019 e 2020 ha venduto più video in assoluto (sia nella categoria trans che nella categoria donna). Tutti dati che si possono tranquillamente esaminare guardando i video per ordine di numero di vendite. Sono estremamente soddisfatta e anzi ne approfitto per ringraziare tutti coloro che mi scelgono sempre.

Vorrei che tu mi parlassi un po’ dell’ultimo anno, in cui siamo stati – e purtroppo siamo a tutt’oggi – pressoché chiusi in casa. Molte performer dell’adult entertainment hanno deciso giocoforza di provare il settore delle cam. Tutto questo ha influito nella tua attività, sono cambiate delle cose?
Personalmente non è cambiato molto, ho notato però un considerevole incremento nelle richieste di video personalizzati. Per quanto riguarda il percorso delle altre perfomer onestamente non ci ho fatto molto caso.

Oltre agli show ti dedichi anche alla realizzazione di video. Quest’aspetto lo affronti tutto da sola – regia, montaggio eccetera? E’ qualcosa su cui l’interesse è altrettanto forte come nel caso delle dirette?
Dopo la pandemia i video sono diventati quasi più richiesti degli show, io comunque faccio tutto da sola. sono una creatura solitaria, quello che creo lo devo toccare solo io.

Rapporto con le tue colleghe: più amiche o rivali?
Direi nessuna delle due, non faccio questo lavoro posseduta dal livore di essere per forza la numero uno. Lo sono, è vero, questo è un dato di fatto, ma le mie amicizie sono altrove e per quanto riguarda la rivalità è un sentimento che proprio non mi appartiene. 

Come ti descriveresti dal punto di vista caratteriale?
Sono dominante e solitaria, ma sono anche molto autoironica (che è la base della vita) e un pochetto pigra. Come tutti gli esseri viventi ho il mio bagaglio di pregi e difetti.

Chi ti segue sui social sa che sei molto competente in ambito cinematografico. Vorrei che mi parlassi di questa tua passione, com’è nata…che tipo di cinema ami, cosa rappresenta per te la ‘Settima Arte’.
Si, amo il cinema, da li è nata tutta la mia ossessione per l’estetica, la bellezza, e l’immagine. Ma, soprattutto, per il culto delle attrici. Kate Winslet e Bette Davis (presente e passato) incarnano il perfetto divismo che ogni donna dovrebbe possedere. Poi ho una grande passione per il genere horror, di cui credo di aver visto praticamente tutto. Colleziono dvd da più di 15 anni e al momento sono la cosa più preziosa che posseggo, e quella a cui non potrei MAI rinunciare. 

Sofia Trans su Mondocamgirls https://sofiamorinas.mondocamgirls.com/
Sofia Trans su Twitter https://twitter.com/SofiaTRANS4
Sofia Trans su Instagram https://www.instagram.com/fedeerra/

Taggato con: