Intervista A Miriam More

Non c’è dubbio, Agosto è stato (anche) il suo mese. Parliamo di Miriam More, recente e piacevolissima performer per AnalVids che si è fatta notare per l’intraprendenza di un big butt da urlo in due scene assolutamente over the top. Ma appena la sento per telefono capisco che c’è di più…
Quel ‘Ciao Alessio, sono Miriam’ pronunciato con una vocalità calda e solare racchiude anche un quid di sensualità audio tutta da gustare: sarà che io amo le inflessioni della sua terra, la Puglia, ma l’accoglienza non poteva essere delle migliori.

Miriam, non c’è dubbio che tu sia una delle ‘next big thing’ presenti su AnalVids. Notevole il riscontro delle tue prime scene, a mio avviso sei un prospetto assolutamente promettente…
Mi fa davvero piacere e spero che in molti la vedano così! Pensa che la prima volta che sono andata a girare a Praga per AV è stata a Giugno…

Tempi recentissimi, quindi…
Prima mi dilettavo nel fare qualche cam, non in maniera continua comunque. Non avendo lavori fissi e remunerativi, durante l’anno scorso ho avuto modo di riflettere bene sulla decisione di girare hard vero e proprio ascoltando solo me stessa, e di fronte ad una produzione leader come Legal Porno ho deciso di mettermi alla prova.

Le performance estreme ormai consuete per gli studios di AnalVids ti hanno trovata già pronta?
Nel mio privato avevo provato l’anal che mi era piaciuto. Ovviamente fare pratiche più estreme su un set con dei professionisti mi ha aiutato molto a gestire tutte le novità del caso. Ad esempio una dap, che da fuori può sembrare complessa e difficile, la affronti diversamente quando hai a che fare con persone abituate e competenti. Se tu dovessi pensare di farlo per conto tuo, magari, avresti maggiori timori e indecisioni.

La sessualità proposta nelle produzioni presenti su AnalVids unisce varie forme di feticismi più o meno estremi. Per te una doppia anale anziché un pissing o altro erano dunque fantasie che mai avresti pensato di poter mettere in pratica?
Erano fantasie abbastanza lontane che pensavo appunto avrei realizzato solo sul set. In generale, mi eccita la situazione di trovarmi a contatto con persone sconosciute…poi il fatto che ci sia qualcuno che mi guarda, la videocamera puntata su di me, l’essere dominata…sono tutti elementi che accrescono il mio piacere.

Per cui, nel giro di qualche mese, ecco che sui forum hard e sui social Miriam More ha cominciato a raccogliere attenzioni…
E’ stato gratificante vedere di essere così apprezzata, lì per lì per non ci credevo neanch’io. Come ti dicevo, ero partita con l’idea di provarci per vedere come andava, tutto qua: ricevere poi complimenti o segnali di approvazione è stata una sorpresa!

Dal set hai ricevuto feedback positivi?
Da parte dei colleghi mi sono arrivati commenti positivi in tempi davvero brevi. Stessa cosa da Giorgio Grandi, le cui parole mi hanno davvero fatto piacere perchè, come ti ripeto, non mi aspettavo davvero tutti questi apprezzamenti. Non è che non credessi in me stessa, però accorgermi che son piaciuta mi ha incentivato moltissimo!
Guarda, io mi diverto davvero molto sul set. Ovviamente ci sono anche momenti faticosi in cui ti si possono presentare delle difficoltà – magari questo emerge nei video di backstage – ma in linea generale cerco di essere più vera e spontanea possibile. Per quanto riguarda gli attori è importante, secondo me, saper creare un ambiente sereno in cui tutti si sentano tranquilli. Questo è ciò che ho trovato io: uno spazio in cui nessuno si vergogna, il che rende facile riuscire a creare una certa unione e armonia. Poi ci sono anche momenti in cui accadono cose buffe e ci si prende in giro, parlando sempre dei dietro le quinte

Dalle tue parti cosa dicono della ‘Miriam More’ hard 🙂 ?
Abitando in un piccolo paese è inevitabile che le voci prima o poi corrano. Per quanto mi riguarda, cerco di circondarmi di persone che accettano quello che sono e quello che faccio senza puntare il dito. Poi è chiaro che la gente ne parla, l’ho messo in conto, ma cerco di non farmi mettere in difficoltà o influenzare da questo tipo di atteggiamenti.

Atteggiamenti che, dalla realtà di paese, si trasferiscono poi sui social. Ma per una attrice hard è importante essere anche un personaggio ‘social’?
Per me I social sono un’arma a doppio taglio, direi. La lettura di commenti intelligenti si alterna alla presenza di altri pensieri tutt’altro che rispettosi o fuori luogo, diciamo così…

Senti, le cam le hai abbandonate definitivamente dopo il tuo esordio sul set?
Attualmente non le sto facendo, anche se ho intenzione di aprire un profilo che mi permetta di pubblicare video miei e magari fare qualche diretta – una cosa in stile Onlyfans, insomma (che recentemente ha annunciato la chiusura ai contenuti espliciti, nda). Ti dico che, pur non escludendolo, le cam non sono una cosa che mi piace fare tanto quanto lo stare a girare su di un set. Però, come attività saltuaria, se ci sono fan interessati a cam private perchè no?

Riguardo invece alle produzioni, hai avuto modo di conoscere anche altre realtà del settore?
In linea di principio sono disponibile ad ascoltare le varie offerte, di contatti ne ho ricevuti diversi. E’ chiaro che avendo provato molte pratiche estreme su AnalVids mi sento pronta un po’ per tutto (ride)! Va detto che alcune performance non le considero magari ‘particolarmente erotiche’, ma nella maggioranza dei casi sono motivata nel provare e vedere che succede…

…e da questo ‘tutto’ torniamo a parlare un attimo di dominazione. Dicevi prima che ti piace, appunto, essere sessualmente dominata e coinvolta in pratiche ‘submissive’. Questo sia con uomini che con donne?
Sono totalmente bisex, quindi puoi immaginare che sul set ogni situazione per me presenti aspetti interessanti 🙂 Di solito vengo dominata, questo si, ma non escludo la possibilità di provare anche un ruolo dominante…

Il mondo del bdsm nello specifico lo conosci?
Non ho provato pratiche legate al bdsm, ma mi interesserebbe. Anche perchè non so fino a quale limite potrei spingermi…anche per questo proverei.

Fisicamente parlando, ça va sans dire, hai un gran bel culo. Più in generale come ti vedi?
Posso dirti di essere abbastanza soddisfatta di me stessa, oggi. Questo non vuol dire che non sono consapevole di avere dei difetti: ce li ho senz’altro, però se mi guardo allo specchio col ‘mood’ giusto mi vedo bene e spero di essere apprezzata così, per quello che sono 🙂

Sei una ragazza molto acqua e sapone, secondo me, il cui fascino risiede anche in una fisicità tutto sommato priva di grossi tatuaggi…
Tatuaggi ne ho, si, ma piccolini. Disegni più impegnativi mi piacciono anche, però non li vedo su di me.

Il futuro, si sa, è un po’ figlio del presente. Nel tuo futuro il porno sarà la tua professione?
Io spero che diventi una professione a tutto tondo e sto puntando a quello. Un lavoro in cui riesca a realizzarmi, ecco: da quando ho iniziato questo resta il mio obbiettivo. Valuterò, col tempo, le opportunità e le scelte che dovrò affrontare, non ultima quella di spostarsi eventualmente dall’Italia.

Per finire, la Miriam che non gira hard cosa fa nel tempo libero?
Sono un’appassionata Disney, fan numero uno 🙂 Quindi guardo molti cartoni e moltissimi telefilm. Abitando vicino al mare, la passeggiata sulla spiaggia non manca mai, estate o inverno…eppoi quando sono nervosa canto: negli anni è un qualcosa che ho lasciato un po’ da parte, però prima frequentavo anche una scuola di canto! Adesso lo faccio solo per me, a casa mia, per sfogarmi ecco. Magari chissà…un giorno sul set mi faranno anche cantare, dai! 🙂

Seguite Miriam su Twitter https://twitter.com/miriamoore93
e nel suo nuovo Instagram https://www.instagram.com/miriamoore93/

Un ringraziamento speciale a Sarah Slave per l’intervista…A.S.

Taggato con: