Intervista A Mistress DeaDivas

Mistress DeaDivas, cosa significa per te essere una Moneymistress?
Essere me stessa! Ne più ne meno, nella vita reale sono così, cambiano soltanto i termini utilizzati nella quotidianità!
Ho una personalità dominante, e questo fa sì che anche durante le sessioni non debba recitare una parte.

Nel tuo Twitter scrivi ad un ipotetico slave: ‘Ti tratto male, per farti del bene!’. Mi chiarisci meglio questo concetto?
Qualsiasi mio perverso ordine, dalla castità alla negazione dell’orgasmo, da punizioni soft a pratiche più estreme, per i miei schiavi è la cosa più appagante che esista, e vengo ringraziata tanto più sono crudele.

La felicità e la piena realizzazione dello slave avviene tramite la sua sottomissione e obbedienza totale: è giusto dire questo, anche nella Moneyslavery?
Nella moneyslavery, gli slaves mettono la propria vita nelle mani della Miss a cui si affidano, in quanto le loro finanze sono totalmente gestire dalla Padrona senza ricevere nulla.
Tuttavia esistono pure i sessionisti che pagano per raggiungere l’apice del piacerebbe tramite umiliazione in chat, telefonata o cam.

L’adorazione di una Mistress passa attraverso l’annullamento della propria personalità?
I veri sub sono proprio quelli che si annullano per la loro Padrona, la mettono al centro della loro vita e del loro mondo!
Chiedono il permesso per ogni cosa, anche per le cose più futili, e il loro scopo di vita è soddisfare i capricci della Padrona.

Possiamo definirti anche una ‘Fetish Girl’? Vedo che pubblichi molte foto inerenti appunto il footfetish. Si tratta di una delle pratiche più amate dai tuoi sottomessi?
Assolutamente si, credo che il footfetish, tante volte, vada di pari passo con la findom. La maggior parte dei moneyslaves ha la passione per i piedi, penso sia proprio ciò che più simboleggia l’essere schiacciati, sovrastati…in tutti i sensi!

Oltre alla Dominazione Finanziaria, esegui sessioni con altre pratiche Femdom? Quali sono quelle che ti gratificano di più?
Assolutamente si, eseguo vari tipi di sessioni: dai roleplay all’edging. Quest’ultimo mi dà molta soddisfazione: privare o concedere a seconda del mio umore è una cosa che mi appaga tantissimo! Anche agli slave piace davvero tanto, considerando che, quando gli viene concesso, l’intensità dell’orgasmo è nettamente superiore!

Facciamo un confronto tra Dominazione ‘reale’ e ‘virtuale’. Quale tipo di sessione preferisci impartire ad un sub?
In questo periodo preferisco il virtuale per circostanze legate alla mia sicurezza e alla mia salute. Sto continuando a concedere ai miei schiavi qualche cashmeet, dopo un minimo di conoscenza.
Credo tuttavia siano esperienze totalmente diverse: la sessione reale la considero più fine a sé stessa, il virtuale invece ti dà modo di creare un rapporto, conoscere meglio lo slave e i suoi punti deboli, e perché no, instaurare un rapporto anche duraturo.

Scrivi ancora su Twitter: ‘Attirare la mia attenzione é difficile ma non impossibile…’. Ti chiedo allora: cosa pretendi da un candidato slave che si approccia a te, che tipo di comportamento deve mettere in atto per attirare la tua attenzione?
In primis, non deve presentarsi a mani vuote, quindi deve omaggiare…ovviamente l’omaggio è una dimostrazione di serietà, sono tantissimi i perditempo, curiosi o semplicemente sega**** che ti fanno perdere tempo con 1000 domande; e poi, cosa non da meno, deve darmi del Lei!

Nella tua esperienza di Moneymiss, preferisci che gli schiavi ricorrenti ti contattino solo in caso di omaggio oppure ai più fedeli concedi un minimo di confidenza?
Con gli schiavi più fedeli si è instaurato un rapporto anche “confidenziale”: si parla di tutto, ma sempre mantenendo i ruoli.
Solitamente omaggiano in periodi prestabiliti, e tante volte mi fanno trovare colazione, pranzi o cene pagate.
Ma possono contattarmi assolutamente quando vogliono e, se ho voglia…rispondo! Scherzo, sono molto disponibile con i fedelissimi, alterno momenti di confidenza a momenti di sadismo assoluto, e loro amano questo essere destabilizzati: non troveranno mai una confort zone con me…proprio come sono nella vita reale, solo che magari per forza di cose devo smussare gli angoli.

La Dominatrice Finanziaria può essere definita a tuo avviso come una ‘Dea laica’ e la Findom come una forma di ‘religione’ per il sub?
Assolutamente si! Ad alcuni miei slaves ho ordinato di dedicarmi delle preghiere e di recitarle in orari prestabiliti!
Del resto come dico sempre ai miei schiavi: io sono il tuo Dio!

Telegram: @deadivas
Instagram: https://instagram.com/dea_divas
Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100074153161214
Twitter: https://twitter.com/Deadivas1

Taggato con: